Lunghezza 27 km
Livello difficoltà E - Medio
Dislivello +559 / -423 m
Tempo percorrenza 7 h (soste incluse)
Fondo stradale sentieri boschivi, sterrato, tratturelli

Tappa: Cassano delle Murge - Altamura

Cassano delle Murge sorge su una bretella di collegamento tra la Via Traiana e la Via Appia e parrebbe che la località fosse una stazione di sosta e di Camino dei cavalli. Dalla piazza del municipio una strada principale ci porta sulla via del Convento S.Maria degli Angeli e la sua grotta naturale, luogo di pellegrinaggio poiché nel 1250 fu scoperta l’immagine sacra della madonna affrescata su di una parete.


Lasciato questo luogo spirituale percorriamo una lunga pista ciclabile in salita per raggiungere Borgo Fra Diavolo, punto d’ingresso della Foresta Mercadante, la più grande dell’intero Parco Nazionale dell’Alta Murgia (circa 1300 ettari). Il sentiero che seguiamo la attraversa diagonalmente portandoci nel cuore della foresta, la sua flora è ricca di pini d’Aleppo, cipressi, roverelle, lecci, fragni ,querce spinose, olmi, robinie. La fauna è invece rappresentata dalla presenza di rapaci notturni, (civetta, gufo comune e reale barbagianni), cornacchie, falco grillaio, gheppio, poiana. Dopo esser sbucati dalla foresta, è la storia che inizia a far da padrona su questo percorso. Si raggiunge Lamalunga, qui ci troviamo nei pressi della grotta in cui è stato scoperto l'Uomo di Altamura. Lo sterrato continua fino a congiungersi alla strada asfaltata che porta alla Chiesa Madonna del Cammino e poi alla città di Altamura e alle sue mura megalitiche varcando Porta Bari. Questa città considera Federico II come suo fondatore e che ogni anno lo racconta con una stupenda rievocazione, il Federicus




Soste e Alloggi sul cammino

Masseria Filo Della Torre affonda le sue radici in tempi lontanissimi, tempi che hanno promosso lo sviluppo della civiltà rupestre, tempi segnati dall’insediamento della famiglia Filo ad Altamura in seguito alla distruzione del paese avvenuta per mano dei Longobardi