Immergiamoci nello spirito di Federico II, rivisitiamo questa terra come vista dai suoi occhi, i monumenti che ha fatto erigere e le strade che ha percorso:

LE TAPPE


CAMMINO ORGANIZZATO CON GUIDA ESCURSIONISTICA (6/8/10 giorni):

pernottamenti con colazione; pranzi al sacco; cene di gruppo; guida turistica ed escursionistica; trasporto bagagli; visite guidate nei luoghi d'interesse; copertura assicurativa di base

A partire da 600 € a persona (minimo 4 partecipanti)

9 tappe nel cuore della Puglia Imperiale, da Gioia del Colle a Trani via Castel Del Monte: il Cammino Federiciano è un percorso d’autore tra paesaggio, storia, natura e tradizioni: 200 km di cammino lungo mulattiere e sentieri sconosciuti, ricchi di storia e cultura da raccontare e assaporare immersi in paesaggi di rara bellezza.

Partendo dalle origini bizantine del castello di Gioia Del Colle ai boschi di Cassano delle Murge passando dalla federiciana Altamura, fino al paesaggio dell’habitat rupestre di Gravina in Puglia; la rocca, castello invisibile del Garagnone segna la rotta del percorso che tocca la rete castellare sveva posta strategicamente sui fianchi dell'antica strada romana, la Via Appia, una tra le più importanti per il commercio ed il pellegrinaggio.

Il cammino prosegue lungo il costone murgiano, scende nelle Valle del Bradano, si immerge nelle scarpate di Spinazzola ricche di sorgenti, costeggia il Lago di Locone e risale a Minervino Murge, panoramico “balcone delle Puglie”.  

Mentre la variante, una scorciatoia, raggiunge Torre Disperata, il punto più alto delle murge.

Meta Federiciana per eccellenza è Castel Del Monte, la "corono di pietra imperiale" che rappresenta la personalità di Federico II.

Andria, la città dei campanili, la più grande di quelle attraversate lungo il cammino, storicamente molto cara e sempre fedele all'imperatore svevo.

Infine si giunge a Trani, la perla dell'Adriatico,  che saluta il viandante con la maestosa Cattedrale di San Nicola il Pellegrino posta di fronte al Castello Svevo.

IL PAESAGGIO

Il  percorso s’immerge per la maggior parte del cammino nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia, con la sensazione di essere in un grande spazio aperto in cui vagare con lo sguardo verso orizzonti infiniti caratterizzati dagli odori pungenti della menta e del timo selvatico nel verde intenso dei campi di grano o dei pascoli rocciosi tra l'evidente giallo della ferula, incontrando orchidee e falchi grillai. In questa terra,  imperatori, contadini, pastori, boscaioli, insieme al clima, hanno reso unico il paesaggio e la sua cultura.

In cammino incontrerete stupende masserie, attraverserete boschi di querce, lungo gli antichi tratturi della transumanza scoprirete jazzi e poste, percorrerete mulattiere panoramiche e tra i campi di grano ammirerete  pagliari e pescare antiche. Sulle colline greggi di pecore si confonderanno con le caratteristiche rocce aguzze che danno il nome a questo territorio (murex = murice > murgia). 

Accolti da boschi, pianure e marine, tra opere d’arte immerse nell’accecante luce meridionale rivivrete il mito di eroi e sovrani che resero grande la Puglia.

Si tratta di un percorso escursionistico tracciato percorribile a piedi o in bicicletta per l’80% su strade a scarso traffico veicolare, strade chiuse al traffico e strade campestri.

Il percorso è suddiviso in tappe in media lunghe 22 km.

Esse sono organizzate in modo da permettere al camminatore/ciclista di poter effettuare delle soste in luoghi di ristoro o abbreviare il tragitto pernottando in alloggi presenti lungo il percorso.

I percorsi sono periodicamente verificati in modo tale da garantire la sicurezza dei fruitori. 

OCCORRENTE E ZAINO:

Acqua almeno 1,5; calzettoni di ricambio; maglia di ricambio.

Consigliabile indossare abbigliamento adatto a escursionismo: scarpe da trekking possibilmente idrorepellenti e pantaloni lunghi in tessuto tecnico; maglia leggera e micropile più giacca a vento e antipioggia; cappello in pile; crema protezione solare.


I NOSTRI PARTNER